Ancora una volta e l' ultima volta

ANCORA UNA VOLTA E L’ULTIMA VOLTA (Olio su tela - 50x70 - 2016)
Lui (riferito all'occhio), sa perché, ne è protagonista.
Lui c’è sempre, lui è li. Qualunque cosa accada. A volte abbassa il sipario per non vedere, ma poi è inevitabile, si riapre e torna a vedere. Chiudere gli occhi non vuol dire non vedere, vuol dire non voler far niente. Ma lui vede, e se guardi bene nel suo interno, vedrai anche tu ciò che non vuol dire, ma che sa bene. Sa che ancora una volta non sarà l'ultima volta. L'ultima volta sarà solo quando:
ciò che tutti vedono;
ciò che tutti sanno;
ciò che tu provi;
ciò che gli altri sperano di non provare mai;
ciò che è sbagliato, verrà urlato ai quattro venti, quando un dolore viene reso il dolore di molti, quando la violenza verrà condannata da tutti, quando le giustificazione si sbricciolerano come roccia friabile diventando soffice sabbia.
Solo allora le palpebre potranno chiudersi serene come sipari alla fine di una bella storia.

Ancora una volta e l' ultima volta