L' Altro che e' in te

L’ALTRO CHE È IN TE (Olio su tela - 100x150 -2016)
“Colui che mi donò il calvario d’amore, avvolgente spirale, disamorante di me stessa, volta a debellare la mia anima. Noooo, basta!
Storia di una donna in fuga da ciò che pensava essere amore, invece era violenza. E che dopo anni prende consapevolezza della sua situazione e capisce che per non essere annientati da un amore, bisogna prima di ogni altra cosa: AMARE SE STESSA.
“… Ho detto BASTA subito dopo che è entrato in casa mia e mi ha violentata sessualmente …
"Ho sofferto in silenzio per tre anni in una relazione segnata da umiliazioni verbali e aggressioni fisiche. Minacce, intimidazioni, pugni, calci, abusi sessuali ... Ho sofferto ogni tipo di violenza. Per due volte ho preso la decisione di denunciarlo. Con un’inesplicabile senso di colpa, per pensare che in fondo mi amava davvero, tutte e due le volte ho ritirato le denuncie. Lui non è mai cambiato. Tre mesi dopo, il 1 ° novembre, è venuto al mio lavoro per minacciarmi. Ha invaso la mia casa e mi ha costretta a fare sesso con lui. La mia anima sanguinava ... A questo punto, per la terza volta, ho rifatto la denuncia e non l’ho mai ritirata. Ora sto provando a rifarmi una vita ma continuo a guardarmi alle spalle, nella paura che lui possa apparire da un momento al’altro.”(vittima)

L' Altro che e' in te